Viva la famiglia

Sono tante le variabili che influenzano lo sviluppo psicologico di una persona, tra le più importanti, tuttavia, si annovera la famiglia e il suo ruolo nella psiche umana. Le relazioni principali, infatti, sono quelle che si instaurano in famiglia, in un luogo dove si apprendono le risorse essenziali per la vita. La famiglia, gioca il suo ruolo primario, soprattutto se ci si trova nella fase di crescita. La famiglia di origine, è un punto focale per la psiche dell’adulto del futuro, infatti, essa, è il microsistema di regole e valori che andranno a formare un individuo nel corso del tempo. È grazie agli affetti che il soggetto, riuscirà a maturare un’idea giusta di sé stesso, proiettandola all’esterno, instaurando di fatto altre relazioni con soggetti terzi.

Al di là del nido sicuro, essere parte di una famiglia, vuol dire anche comporre il raggio di una ruota perfetta, dove gerarchie e ruoli familiari fanno da didattica. Ogni membro, quindi, ha una specifica collocazione, e questo si riflette di fatto anche nei ruoli che si andranno a ricoprire nel “mondo esterno” e quindi nella vita di tutti i giorni. In genere, il ruolo materno, è sostanzialmente di tipo affettivo, alla madre viene data la veste di consolatrice, ascoltatrice e dispensatrice di gesti affettuosi. Al contempo, il ruolo paterno, si antepone tra il figlio e la madre, dando maggiori regole e stabilendo i limiti delle cose proibite. Esiste inoltre, in alcuni casi, il ruolo fraterno, il quale, getta le prime basi per le idee future di cooperazione e condivisione.

Nella realtà odierna, esistono diversi tipi di famiglia: vi è dunque quella biparentale, dove le due figure principali (madre e padre) sono le più importanti. Nella famiglia monoparentale, invece è coinvolto un solo genitore. Accanto alle prime, vi è la cosiddetta famiglia “estesa”, dove ai membri principali si aggiungono nonni, cugini, zii... A chiudere il cerchio vi è la più moderna, la cosiddetta famiglia mista, dove ai membri biologici e legali, si aggiungono anche i figli delle relazioni precedenti, in seguito ad una separazione, ad un divorzio o ad un lutto. Per sviluppare una sana autostima ed essere adulti responsabili, è necessario stabilire relazioni familiari stabili e positive, affinché l’etica e la morale, attraverso le proprie radici, siano concetti saldi per allontanare i conflitti, interagire adeguatamente ed essere cittadini responsabili, capaci di reagire e vivere in modo sano.

M
E
N
U

H
O
M
E
C
O
N
D
I
V
I
D
I